Lo staff del centro medico Ippocrate si è recato al forum internazionale di flebologia a Zurigo per discutere di venous sparing, o risparmio venoso. 

L'innovativa relazione presentata si intitola "Nuovi pattern anatomici ed emodinamici per il risparmio della vena grande safena nella chirurgia venosa", e dimostra come in più dell'80% dei casi di reflusso venoso dovuto ad un disturbo della vena grande safena sia stato possibile evitarne la distruzione chimica o la rimozione, risolvendo per altre vie il problema circolatorio. 8e0da87a-2f2e-4fb0-9f42-a88ac6abca93.jpg

L'analisi dei risultati è basata su risultati clinici e analisi con Eco - color doppler dell'arto trattato nel corso di tre anni, valutando: il diametro, la presenza del reflusso, la presenza del trombo e l'assenza di reflusso. Per citare qualche esempio, nel 98% dei casi il diametro della vena grande safena era ridotto, con un miglioramento evidente nell'aspetto clinico ed estetico dell'arto, ed assenza di varici. 

Ciò che sorprende ed è davvero innovativo di tale scoperta è che la chirurgia alle varici si stravolge rispetto al passato e diventa un'operazione rapida, semplice, sotto anestesia locale e senza ricovero in ospedale, con bassissimo rischio di complicanze.